logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast 31 marzo 2020

L’organizzazione mondiale di sanità OMS ha lasciato intendere ieri che il picco di contagi potrebbe essere vicino al picco in Europa. I dati pubblicati ieri in Italia e Spagna sembrano in linea con tale visione. Con mezzo mondo occidentale attualmente in quarantena, anche le attività economiche soffrono la mancanza di introiti e sempre di più si inizia a parlare di piani contingenti per la ripartenza. In Cina questa mattina sono stati pubblicati i dati sul PMI manifatturiero che segnala per la prima volta il ritorno ad una fase di espansione (sopra quota 50).

Mercati

Le chiusure positive di Wall Street ieri sera hanno innescato un certo senso di fiducia sui mercati. Il DOW Jones ha chiuso a +3.19% in linea con l’indice S&P500 a +3.35% e il Nasdaq a +3.62%. La sessione asiatica è rimasta comunque contrastata con le preoccupazioni sull’impatto del coronavirus che continuano a dominare le azioni degli operatori. L’indice Nikkei della borsa di Tokyo chiude a -0.88%, Shanghai a +0.11% in linea con Hong Kong a +1.38%. L’avvio di sessione europea vede tutti i listini in verde grazie alle misure di stimolo e alle prospettive di azione da parte dei governi. Il DAX di Francoforte apre a +2.44%, il CAC40 di Parigi a +1.90%, il FTSE MIB di Milano a +1.92% e il FTSE100 di Londra a +1.90%.

Petrolio

La giornata si avvia con un parziale rimbalzo delle quotazioni petrolifere sulla pubblicazione dei dati PMI manifatturieri cinesi che segnalano espansione e quindi ripresa dell’attività economica. Il WTI passa da quota 21.80 $/barile fino a toccare i 23.50 $/barile e consolida quota 23.00 $/barile in avvio di sessione europea. Comportamento analogo, ma meno volatile, per il Brent che si attesta a 27.50 $/barile in avvio di contrattazioni in Europa.

Forex

Avvio di settimana caratterizzato da un tendenziale rafforzamento del biglietto verde iniziato ieri e consolidato anche in avvio di giornata oggi.

EURUSD

Il rapporto tra moneta unica e biglietto verde si riporta in area 1.0996 dopo aver tentato un affondo nella notte e in ribasso di oltre una figura e mezza dai massimi della settimana scorsa. Un andamento che dovrebbe vedere un certo consolidamento dell’area intorno a 1.10 che rappresenta un fair value del contesto attuale.

USDJPY

Con i mercati in parziale recupero anche lo yen sembra tornare ad indebolirsi. Tale effetto, unito al recupero del biglietto verde dopo il profondo rosso della scorsa settimana restituisce un po’ di tono a USDJPY che accelera verso quota 108.50 in avvio di sessione europea.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.