logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast 23 aprile 2020

Brutti i dati europei questa mattina dove la rilevazione della fiducia dei consumatori tedeschi effettuata da GFK ha visto un risultato molto negativo Cattive notizie anche dal comparto servizi britannico dove la contrazione è altrettanto marcata. Nonostante ciò, l’atteggiamento degli investitori sembra caratterizzato da una certa fiducia principalmente legata all’avvicinarsi della cosiddetta fase 2 di riapertura delle attività economiche. Sul fronte europeo è attesa per oggi il Consiglio EU che parte in salita. Continuano a permanere divergenze molto marcate tra gli stati membri sull’entità degli aiuti e sulla strutturazione. Arriva in aiuto della fragile situazione la Banca Centrale Europea che ha derogato la regola sui collaterali ad includere i junk bonds fino al settembre 2021. Un segnale di apertura che ricalca l’impostazione della FED.

Mercati

Ritornano gli acquisti sui mercati azionari anche sulla scia di un certo consolidamento delle quotazioni petrolifere dopo le montagne russe di inizio settimana. Wall Street ha chiuso in positivo. L’indice S&P500 ha chiuso a +2.29%, il DOW Jone a +1.99%, mentre brilla l’indice NASDAQ a +2.81%. In Asia avvio positivo anche se con risultati più limitati. L’indice Nikkei della borsa di Tokyo chiude a +1.52% mentre rimane indietro Shanghai a -0.19%. L’apertura europea nuovamente col segno più dopo la prima mezz’ora. Il DAX scambia a +1.61%, il FTSE MIB a +1.91% e il CAC40 a +1.25%. Brilla Londra per effetto della sterlina debole che fa volare il FTSE100 a +2.30%.

Forex

Prosegue la fase di indebolimento della moneta unica perseguitata dalle preoccupazioni circa l’accordo europeo per fronteggiare il coronavirus.

EURUSD

Prosegue la discesa della moneta unica che arriva a scambiare sotto quota 1.08 nel rapporto con il biglietto verde attestandosi in area 1.0790 in avvio di sessione europea. Dopo l’affondo di circa una figura dai massimi di ieri, il cambio subisce la debolezza generalizzata dell’euro in vista della decisione del consiglio europeo sul programma di aiuti per fronteggiare la crisi da coronavirus.

USDJPY

Prosegue la fase laterale per il cambio USDJPY che scambia stabilmente in area 107.70 anche in avvio di sessione europea. L’assenza di direzione conferma la fase di lateralizzazione tra 107 e 108 che ha interessato tutta la parte centrale del mese di aprile in attesa di maggiori spunti da parte dei dati macroeconomici.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.