logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus forex 29 giugno 2020

Settima a stazionaria con poche variazioni di rilievo per le principali valute, solo un po’ di volatilità a causa delle preoccupazioni degli operatori sull’andamento della pandemia.
Settimana nera invece per le valute dell’America Latina, con real brasiliano e peso argentino maglie nere.
In Brasile i contagiati hanno raggiunto quota 1,3 milioni di persone, collocandosi al secondo posto dopo gli Stati Uniti. In Messico è cresciuto il numero dei contagi, ma in questo caso a penalizzare il Peso son stati i deludenti dati macroeconomici e la chiusura degli stati unti, principale partner commerciale. Con questi dati la banca centrale messicana ha deciso di tagliare di 50pb il tasso di riferimento.
In Turchia la banca centrale ha confermato i tassi dando fiato alla lira turca.
Sul fronte europeo il cambio euro/dollaro ha annullato il rialzo di inizio settimana; non bene anche la sterlina che si è deprezzata sia verso l’euro che vero il dollaro, a causa dell’imminente scadenza dell’opzione di prolungamento del periodo di transizione della Brexit.
La miglior valuta in assoluto è stata la corona svedese in vista del meeting della banca centrale.

Eur/usd
Settimana di lateralità per il cambio euro/dollaro, che non è riuscito a superare nessuno dei supporti e delle resistenze, relativamente collocati a 1,1150 e 1,1333.
I livelli da monitorare sono 1,1429 e 1,1448, anche se non ci sono particolari indicazioni dagli oscillatori.

 

Eur/gbp
La rottura in area 0,90 ha portato a ulteriori pressioni a rialzo, arrivando a testare quota 0,9148. La rottura di questo livello potrebbe portare il cambio a livello 0,9325.

Eur/yen
Settimana senza novità anche per l’euro/yen. Dopo aver fatto registrare poca volatilità il cambio si è riportato sopra quota 120. Tecnicamente il cambio è andato a ritestare la trendline ribassista rotta a inizio mese, rimanendoci sopra. Il primo livello da monitorare si trova in area 121,79 e successivamente a 122,62.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.