logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus commodity

È giunta a conclusione la serie positiva dell’indice Bloomberg commodity. Dopo 6 settimane ininterrotte al rialzo sono arrivate le prese di profitto. L’indice ha chiuso la settimana con un -1%.

L’unico comparto che ha chiuso in positivo è quello agricolo. Trainato principalmente dagli acquisti di caffè arabica +6,1% e dalla soia +1,8%. La soia ha toccato i massimi da due anni grazie alle speculazioni su maggiori acquisti cinesi. Speculazioni perché ci sono rischi concreti di danni ai raccolti dovuti al passaggio dei tifoni.

In controtendenza a quanto ci si aspetterebbe hanno chiuso in negativo anche i metalli preziosi -2,5%. Nonostante le tensioni presenti sui mercati. A causa principalmente dell’apprezzamento del dollaro.

L’unico metallo a chiudere in positivo è stato il palladio. Grazie all’aumento delle vendite di auto in Cina e grazie alle dichiarazioni dell’Impala Platinum Holdings che si aspetta scarsità di metallo per il 2020.

Negativo anche il comparto energetico -3%. Forte calo per il petrolio causati da timori sulla domanda e da segnali di rallentamento dalla Cina.

Chiudono senza variazioni degne di nota i metalli industriali non ferrosi. L’indice è stato sostenuto dal rialzo del rame +1,4% che ha beneficiato delle basse scorte e dell’alta domanda cinese.

Infine, ha chiuso in rialzo il ferro +5% anche lui ha beneficiato dell’alta domanda cinese.

 

Brent

Aumenta la volatilità sul petrolio. L’oro nero ha rotto il supporto a 44,09 e punta decisamente vero il supporto successivo a 41,38. Il successivo supporto è collocato in area 37,85.

 

Gold

Dopo il calo della scorsa settimana l’oro rimane saldamente nel trading range precedentemente segnalato ovvero sotto i 2000 ma sopra i 1900. Attualmente non sembra avere una direzione precisa ma l’indicatore giornaliero segna una situazione di ipercomprato.

Da monitorare i confini del range. Una chiusura sopra i 2000 potrebbe significare una ripresa del movimento rialzista. Mentre una chiusura sotto i 1900 potrebbe portare le quotazioni al ribasso.

 

Copper

Ai massimi da oltre due anni il rame. La scorsa settimana ha superato quota 6712.

Il trend sembra continuare e puntare area 7020. In caso di ritorno a quota 6380 potrebbe far intendere un’inversione del trend.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.