logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus commodity

Chiude la settimana in rialzo l’indice Bloomberg commodity, con un +4,9%, recuperando così tutte le perdite accumulate durante il mese di settembre. Alla base di questo forte rialzo vi sono il clima di ottimismo scaturito dalle voci di un nuovo piano fiscale statunitense e dai timori sul calo di offerta di alcune materie prime. Tutte le materie prime hanno chiuso la settimana in rialzo guidate dal settore energetico che ha fatto registrare un’importante settimana.

Come evidenziato poco fa, il miglior comparto della settimana è stato quello energetico che ha fatto registrare un deciso +9,9%, miglior settimana da quattro anni a questa parte. A tirare il rialzo vi è stata la chiusura degli impianti situati nel golfo del Messico e soprattutto il rialzo del petrolio dovuto agli scioperi in Norvegia che hanno causato l’interruzione del 8% della produzione.

Il settore agricolo chiude la settimana con un +4,3%, tirato da mais e soia a causa delle preoccupazioni sull’offerta. Le coltivazioni di Russia e Ucraina sono in una fase di siccità e ciò potrebbe compromettere il raccolto. Situazione analoga per le aree produttive di soia in America latina.

Stessa performance del settore agricolo per il comparto dei metalli industriali +4,3%. In particolare, hanno brillato nichel e alluminio. Il settore ha tratto beneficio dalla situazione in Cina che al momento non sembra registrare un peggioramento dovuto all’epidemia.

In rialzo anche i metalli preziosi +1,8% principalmente grazie alla debolezza del dollaro e al calo dei tassi reali statunitensi.

 

Petrolio

Settimana in rialzo per il petrolio che è arrivato in prossimità di area 43,80 andando a rompere la trendline ribassista iniziata a settembre.

Gli indicatori segnalano una fase di ipercomprato.

Al rialzo il livello da monitorare è quello della resistenza posta a 43,8. Un suo superamento potrebbe proiettare i prezzi verso aerea 46,53.

 

Oro

In rialzo anche l’oro che è andato a testare l’area 1929$.

Ignorando il rimbalzo dell’ultima settimana il trend rimane neutro-negativo.

Da monitorare l’area a 1929, un suo superamento potrebbe proiettare i prezzi in alto, mentre al contrario rimane valida l’ipotesi del test di area 1822-1806

 

Rame

In rialzo anche il rame che è tornato ai massimi di settembre.

Gli oscillatori settimanali segnalano una situazione di ipercomprato, mentre quelli giornalieri segnalano una ripresa degli acquisti.

Al rialzo da monitorare c’è la resistenza posta a quota 6772, successivamente a 6837. Un loro superamento potrebbe proiettare i prezzi verso quota 7000.

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.