logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus commodity (ita)

La scorsa settimana l’indice Bloomberg commodity ha chiuso in rialzo del 2,1%. in scia alla notizia del vacino Pfizer.

Miglior comparto della settimana è stato quello energetico, in rialzo del 5,2%. Grazie in parte al rialzo del petrolio nella prima metà della settimana. Verso la fine della settimana ha invece ceduto alle prese di profitto e alle maggiori scorte USA accompagnate dal numero delle trivellazioni, in continua crescita.

Buona settimana anche per il gas europeo e quello USA.

Settimana in rialzo anche per il comparto dei metalli industriali, +1,2%, grazie alle buone aspettative sulla domanda. Il rame è ai massimi da metà 2018, grazie agli ottimi dati macro cinesi. Ottima settimana per il ferro che ha chiuso con un rialzo del 4,3%, sempre grazie alla produzione cinese che torna a crescere a ritmi elevati.

Ha chiuso in positivo anche il comparto agricolo, +1,2%. Soia in testa con un rialzo del 4,2%, ai massimi dal 2016 grazie ai forti acquisti cinesi, e alle condizioni sfavorevoli sui raccolti in brasile che è il principale esportatore mondiale. In calo invece il grano -1,3%.

In forte calo invece il comparto dei metalli preziosi, -3,4%. Lunedì forte calo per l’oro, mentre l’argento ha chiuso la settimana segnando un -3,5% e -6,7% per il palladio.

 

Petrolio

Settimana in rialzo per il petrolio, che si è spinto fin sopra i 45$, per poi scendere successivamente.

Il petrolio si è fermato sotto quota 45,82, non testando la resistenza posta a 46,53.

L’oscillatore daily è in fase di ipercomprato, mentre quello settimanale rimane neutro.

Il petrolio ha chiuso la settimana sotto la resistenza posta a 43,30, in caso chiudesse di nuovo sotto tale valore, i prezzi potrebbero andare a testare la trendline posta a 41$.

Oro

Con le forti vendite che hanno interessato l’oro lunedì scorso, il prezzo è tornato sotto quota 1900.

Durante la settimana le quotazioni si sono stabilizzate intorno a quota 1850.

Al ribasso il supporto da monitorare rimane quello a 1806, con livelli intermedi a 1822 e 1843.

Al rialzo invece la resistenza più importante resta a 2002 con un livello intermedio a 1966.

 

Rame

La scorsa settimana il rame è arrivato poco sotto quota 7020. Questa settimana ha toccato i 7100, la resistenza da monitorare resta a 7331.

In caso si tratti di una falsa rottura i supporti da monitorare sono quelli posti a 6600 e 6700.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.