logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus forex (ita)

La settimana appena passata è stata caratterizzata dalla debolezza diffusa del dollaro, a favore delle oil currency (corona norvegese, rublo e peso messicano) che hanno tratto vantaggio dall’apprezzamento del petrolio.

Settimana di apprezzamento generalizzato per lo Yen. A trainare la valuta nipponica son stati gli ottimi dati sul PIL del terzo trimestre, che son risultato migliori delle attese.

Settimana di deprezzamento generalizzato per l’Euro, che risente della situazione pandemica europea.

Si è apprezzato solamente contro il dollaro.

Settimana al rialzo per la sterlina, in attesa di un accordo con l’Unione Europea e soprattutto dopo le dichiarazioni del ministro delle finanze Sunak, che ha parlato di progressi nelle trattative.

Tra le migliori valute della settimana troviamo il Real. In rialzo anche la lira turca dopo che la banca centrale ha portato i tassi di riferimento al 15%. In apprezzamento anche il rand sudafricano, sia contro euro che contro dollaro, dopo che la banca centrale ha aperto a possibili rialzi dei tassi nel 2021.

 

Eur/Usd

Settimana di debolezza per il cambio eur/usd, che continua a scambiare nel trading range compreso tra 1,16 e 1,1920.

Questa settimana il cambio sta testando la parte alta del range. Solo la rottura della resistenza a 1,1920 potrebbe proiettare i prezzi verso area 1,2011. L’oscillatore giornaliero si trova in area di ipercomprato, dunque si potrebbe assistere ad alcune prese di profitto.

Al ribasso da monitorare rimane il supporto in area 1,1717 e il più importante in area 1,16.

Eur/Gbp

Le ultime indiscrezioni sul fronte brexit hanno portato il cambio sotto quota 0,90, verso il supporto a 0,8873.

Se la settimana chiudesse sotto quota 0,8873, la discesa potrebbe continuare fino ad area 0,8711.

Al rialzo la resistenza da monitorare resta a 0,90. Il suo superamento potrebbe ridare forza al movimento rialzista.

Eur/Jpy

Settimana in calo per il cambio Eur/Jpy, anche se è rimasto sopra quota 123.

L’oscillatore di breve termine si sta avvicinando all’area di ipervenduto, questo potrebbe generare successivamente un movimento rialzista.

I supporti da monitorare rimangono in area 122,38 e 120,70. Mentre al rialzo la prima resistenza importante resta a 125,77.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.