logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus commodity (Ita)

Si è concluso l’anno 2020; l’indice Bloomberg commodity ha chiuso l’anno in calo del 3,5%, dovuto principalmente alla debolezza del comparto energetico. Pecora nera e in controtendenza di questo comparto è stato il gas naturale USA in calo di oltre il 40%.

Ottimo anno per l’oro, in rialzo del 20%, come non accadeva da 10 anni a questa parte. L’oro ha fortemente beneficiato dei tassi reali negativi. Buon anno per l’argento e per il palladio in rialzo di circa il 27%.

Anno positivo per i metalli industriali non ferrosi in rialzo del 15,9%. Le loro quotazioni sono calate tra il primo ed il secondo trimestre del 2020, andando poi a recuperare fortemente grazie alla sostenuta domanda cinese. Il rame ha chiuso l’anno in salita di oltre il 20% ai massimi dal 2013.

Anno superlativo per il ferro in rialzo di oltre il 70% arrivato ai massimi storici a 170$/ton. In questo caso la forte domanda cinese e problematico dal lato dell’offerta hanno giocato un ruolo cruciale.

Il settore agricolo ha chiuso l’anno con un rialzo del 16%, trainato principalmente da grano mais e soia. Anche qua cruciale è stata la forte domanda cinese e le condizioni sfavorevoli dal lato dell’offerta.

Il 2021 sembra iniziate in modo positivo, con le principali commodity al rialzo.

 

Brent

La quotazione del brent ha toccato il supporto a 49,42 per poi rimbalzare e tornare a scambiare in vicinanza dei 53$. La resistenza a 52,73 sembra tenere. Lo stocastico weekly è in situazione di ipercomprato.

Attualmente non è improbabile un ribasso visto la divergenza creata dagli indicatori.

I supporti da osservare restano quelli a 46,82 e 45,46.

Gold

Con l’inizio del nuovo anno l’oro ha rotto la trendline ribassista che partiva dai massimi dell’anno scorso.

Le resistenze da osservare sono quelle a 1960/66. È importante che per questa settimana l’oro non torni sotto ai livelli della trendline ribassista.

Argento

Dopo una momentanea debolezza la quotazione dell’argento è tornata a scambiare oltre i 27$

Il triplo minimo che si è formato ha settato il suo target potenziale intorno ai 30$.

Al ribasso i supporti da osservare restano quelli a 25, a 24,71 e 23,59.

Rame

Il movimento rialzista ad ora sembra essersi arenato al di sotto degli 8000, creando un supporto a 7709.

Lo stocastico weekly segnala una situazione di ipercomprato, mentre quello giornaliero è neutro.

Supporto da osservare resta quello a 7709, una sua rottura potrebbe far scendere la quotazione di almeno 200 punti.

 

Soia

La situazione di ipercomprato non ha impedito al prezzo di superare la soglia dei 1200.

Probabile un raggiungimento dei 1400. Dicembre è stato il settimo mese consecutivo al rialzo. in caso di prese di profitto 1200 potrebbe essere un buon livello di supporto.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.