logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus forex (ita)

L’anno che si è appena concluso è stato un anno caratterizzato dalla generalizzata debolezza del dollaro.

Nell’ultimo giorno di contrattazione il cambio Eur/Usd è arrivato a quota 1,23 rispetto agli 1,11 di fine 2019.

L’euro si è rafforzato quasi contro tutte le valute sostenuto dalla pronta reazione alla crisi da parte dell’UE e dalla BCE.

Tra le principali valute una delle migliori è stata la corona svedese, il cui paese ha risentito meno gli effetti della pandemia, con un pil atteso a -3,5% rispetto al -7,4% dell‘area euro.

Il cambio Eur/Gbp ha chiuso l’anno a 0,90, appesantita dalla situazione pandemica e dalla situazione creata dalla brexit.

Tra le valute emergenti, le peggiori sono peso argentino, real brasiliano e ovviamente la lira turca.

In questi contesti, le situazioni pregresse già difficili sono state appesantite dalla pandemia.

Il rublo non ha giovato del rialzo del prezzo del petrolio, a causa delle tensioni in politica estera e delle potenziali sanzioni.

Lo Yuan si è apprezzato grazie soprattutto alla rapida ripresa economica e alla gestione del virus.

 

 

Eur/Usd

Il cambio Eur/usd a fine 2020 è arrivato sopra quota 1,23, per poi scendere poco prima del 2021.

Adesso sembra che stia tornando a testate il livello precedentemente menzionato.

Gli oscillatori sono in ipercomprato a livello weekly, probabili prese di profitto nel breve termine.

Finché il cambio rimarrà sopra quota 1,2010/1,2066 il trend resterà al rialzo. i possibili target sono le resistenze a 1,2414 e 1,2555.

Eur/Gbp

Il cambio è tornato sotto quota 0,90 dopo l’intesa sulla Brexit.

Gli oscillatori sono neutrali per ora.

Al ribasso solo una chiusura sotto 0,8872 potrebbe portare a un movimento ribassista.

Al rialzo resta da osservare la resistenza a 0,9162.

Eur/Lira Turca

Nell’ultima settimana del 2020 il cambio ha proseguito la fase di ribasso grazie soprattutto al rialzo dei tassi maggiore delle attese da parte della Banca Centrale.

Il trend rialzista del 2020 sta rallentando. Gli oscillatori sono in divergenza. Probabile un breve rimbalzo tecnico. Al ribasso da osservare c’è il supporto a 8,80. La sua rottura potrebbe dare ulteriore forza al movimento ribassista. Al rialzo resta 9,55 da osservare.

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.