logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus commodity (ita)

La scorsa settimana l’indice Bloomberg commodity ha chiuso la settimana in calo, -1,7%. A livello settoriale l’andamento non è stato uniforme, il dollaro ha perso terreno dei confronti dell’euro.

Peggiore settore della settimana è stato quello agricolo -5%. Le piogge in brasile anche se considerate favorevoli vista la siccità attuale son state pretesto per effettuare prese di profitto. La soia è calata del 7,4%, il grano del 6,1% il caffè del 3,2%, lo zucchero del 3,5% e il mais del 5,8%.

In calo anche il comparto energetico -2,5%.  Ha pesato molto il calo del gas naturale usa -8,9% grazie alle previsioni di un clima più mite. In rialzo invece il gas europeo, grazie al clima più rigido del previsto.

Il petrolio ha chiuso la settimana quasi invariato, grazie ai timori di nuovi lockdown.

Settimana positiva per il comparto dei preziosi, +1,7%. Oro argento e platino hanno chiuso in positivo.

Infine, settimana poco positiva per i metalli industriali +0,6%. Ottime performance per nichel e piombo. In calo il ferro -1,8% grazie ai timori del calo della domanda cinese dovuto al Capodanno e ai nuovi lockdown.

 

Brent

Settimana quasi neutra per il brent. Ha avuto un andamento laterale restando sotto la resistenza a 57,42.

I supporti da monitorare sono a 52,72 successivamente a 53 dove passa la trendline rialzista di breve periodo. Se questi supporti venissero rotti il livello successivo da monitorare sarebbe a 50,36.

L’indicatore weekly è ancora in fase di ipercomprato, potrebbero ancora esserci prese di profitto.

Oro

Resta in fase di neutralità l’oro, che continua a scambiare sopra 1806.

Al ribasso il primo supporto da monitorare è quello a 1806, successivamente a 1700.

Gli indicatori restano neutrali.

 

Nichel

Dopo una fase di correzione il nichel è tornato a salire chiudendo sopra la resistenza a 17965, toccando i massimi da dicembre 2019. Il successivo livello da monitorare è a 18894, massimo del 2019.

Il nichel è in salita per il quarto mese consecutivo, gli indicatori rimangono in forte ipercomprato.

Come è probabile che il nichel vada a testare la resistenza a 18894, è anche possibile che avvenga una correzione nei prossimi 1-2 mesi.

 

Rame

Settimana calma per il rame che resta in prossimità dei massimi del 2013, verso area 8000.

Gli indicatori sono in divergenza, quello settimanale resta in ipercomprato.

Una rottura del supporto a 7800 potrebbe far scendere le quotazioni fino a 7587. Poco sotto passa invece la trendline rialzista iniziata a marzo.

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.