logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus commodity (ita)

La scorsa settimana l’indice Bloomberg commodity ha chiuso in rialzo del 1,3%.

Peggiore comparto della settimana è quello dei metalli industriali -2,6%. Principalmente a causa del clima risk-off e in parte a causa del drenaggio di liquidità da parte PBoC. Anche se venerdì la banca centrale cinese è tornata a iniettare liquidità. Pesano su questo settore i timori per le mutazioni del virus e la festività del Capodanno cinese. il ferro in questo contesto è calato del 6,4%.

Tiepida settimana per il comparto dei preziosi +0,8%. L’oro è calato del 0,5%, mentre l’argento è salito di oltre il 5% grazie ai forti acquisti da parte del retail USA. L’argento ha toccato oggi i 30%/o massimo dal 2013.

Buona settimana per il settore energetico +1,1%, grazie al rialzo del gas naturale USA +4,4%. Il petrolio ha chiuso la settimana poco sotto la parità.

Ottima settimana per il comparto agricolo -3,9%, grazie ai forti acquisti cinesi. In testa il mais +9,3%, seguito da grano +4,5% e soia +4,4%.

 

Brent

Ennesima settimana laterale per il brent, che resta in prossimità degli ultimi massimi. Le indicazioni restano a grandi linee le stesse della precedente settimana.

Al rialzo, la prima resistenza è a 57,42. Al ribasso il primo supporto è a 53,30 e successivamente a 52,72. L’ultimo è a 50,56. Gli oscillatori sono discordi, quello giornaliero è in ipercomprato, mentre quello settimanale è neutrale.

Gold

Bassa volatilità per l’oro le cui indicazioni rimangono le stesse della precedente settimana.

Le quotazioni rimangono sotto la trendline ribassista partita ad ottobre. Al ribasso il primo supporto da monitorare è a 1806.

Gli oscillatori restano neutrali.

Rame

Debole settimana per il rame che ha rotto al ribasso il canale rialzista partito alla fine di settembre.

Probabile che le quotazioni possano ulteriormente calare ritracciando area 7587.

Gli indicatori restano divergenti, con quello settimanale in ipercomprato.

 

Argento

Grazie alla tendenza lanciata dai retail USA l’argento ha superato quota 28 arrivando a testare quota 30.

Se tale resistenza venisse superata si aprirebbe spazio per un ulteriore salita verso la resistenza successiva collocata a 34.

Il forte rialzo delle ultime tre sedute potrebbe anche comportare veloci prese di profitto. In tal caso l’area 27,77 e 28,15 potrebbe fungere da supporto per eventuali correzioni.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.