logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus forex (ita)

La scorsa settimana è stata caratterizzata dall’apprezzamento generalizzato del dollaro. Anche se venerdì ha subito un brusco rintracciamento a seguito dei deludenti dati macro e delle attese sul piano di aiuti di Biden.

L’Eur/Usd dopo essere tornato sotto 1,20 dopo due mesi, è rimbalzato, tornando sopra tale livello.

Settimana debole anche per le altre principali valute come yen e franco svizzero. Buona settimana per la sterlina che dopo il meeting BoE si è apprezzata.

Settimana positiva per le valute emergenti, ad accezione delle valute asiatiche. Lo yuan si è deprezzato dopo i deludenti dati macro. Buona settimana per la lira turca, peso messicano e rand sudafricano.

Buona settimana per le commodity currency, che hanno beneficiato dell’aumento del prezzo del brent.

 

Eur/Usd

Il cambio ha rotto la trendline rialzista partita lo scorso maggio. Per confermare il movimento ribassista il cambio deve chiudere la settimana sotto 1,2066.

L’oscillatore daily si trova in ipervenduto, possibile un rimbalzo nelle prossime settimane.

Da monitorare resta area 1,2066, il suo superamento al rialzo potrebbe proiettare il cambio verso quota 1,2121.

Al ribasso da monitorare area 1,1971.

Eur/Gbp

La rottura del supporto a 0,8872 ha fatto arrivare il cambio verso area 0,8711.

Gli oscillatori segnalano un forte ipervenduto. Possibile un rimbalzo nelle prossime sedute, anche se dovrebbe superare 0,89.

Eur/Rand

Settimana in calo per l’Eur/Zar, favorito del clima maggiormente ottimista.

Da oltre un mese il cambio si trova in un trading range tra 17,74 e 18,75. Solo una rottura di uno dei due livelli potrebbe dare direzionalità al cambio.

L’oscillatore daily si trova in ipervenduto, un rimbalzo a breve è probabile.

Euro/Lira Turca

Continua a dimostrare forza la lira turca, con il cambio che è arrivato a testare il supporto 8,45.

Gli indicatori segnano un forte ipervenduto, un rimbalzo è molto probabile, anche se non dovrebbe superare la prima resistenza di rilievo a 9,05.

La tendenza rimane comunque al ribasso, con target area 8,14

Euro/Rublo

Esattamente come negli ultimi due anni le resistenze a 91,78 e 92,50 hanno arginato la forza rialzista.

Il cambio è tornato a scendere.

Attualmente le quotazioni sono in un trading range compreso tra 88 e 92. Solo una rottura dei due livello potrebbe dare direzione al cambio.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.