logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus commodity (ita)

La scorsa settimana l’indice Bloomberg Commodity ha chiuso quasi senza variazioni. Le forti vendite degli ultimi due giorni della settimana hanno annullato i rialzi della prima parte della settimana. La causa è stata il rialzo dei tassi USA ha causato incertezza e causando un’ondata di avversione al rischio, penalizzando gli asset più rischiosi.

Peggior settore della settimana è stato quello dei metalli preziosi -2,8%. L’oro è ai minimi da giugno, arrivato poco sopra i 1700 $. Nel mese di febbraio il calo è stato di oltre il 6%, risultando il peggior mese dal 2016. Forti vendite hanno interessato anche gli altri metalli preziosi, platino in particolare -8,3%.

Settimana negativa anche per i metalli industriali -1,1%. Rame e alluminio hanno chiuso poco sopra la parità. Mentre hanno subito forti perdite il nichel -5,2%, lo zinco -3,1%, e il piombo -5,2%. In Cina cominciano a sentirsi i primi segnali di indebolimento della domanda di rame a causa del livello elevato del prezzo. In rialzo invece il ferro, +2,9% tornato sui massimi di dicembre, nonostante i piani cinesi di riduzione della produzione per il 2021.

Mite settimana per il settore energetico +0,8%. Il brent ha superato quota 67$. Questa settimana è attesa la riunione Opec+, con la Russia che spinge per un aumento della produzione, mentre i sauditi la vogliono lasciare invariata. Cala il gas TTF, per la quinta settimana consecutiva -3,9%.

Buona settimana per l’indice agricolo +1,4%, cacao e caffè in primis, saliti di oltre il 6%.

 

Brent

La scorsa settimana è proseguito il rialzo delle quotazioni petrolifere, che si son portate sopra quota 67, per poi rintracciare a fine settimana. La resistenza a 65,5 continua ad essere il livello di resistenza da monitorare. In caso la settimana chiudesse al di sopra di tale soglia, si aprirebbe la strada verso la successiva resistenza a 71,75.

Al ribasso i supporti da monitorare sono a 63, 62 e 57,85.

L’indicatore segna un marcato ipercomprato, sia sul daily che sul weekly.

 

Oro

In scia all’aumento dei tassi globali, l’oro ha rotto il supporto a 1762, portandosi verso area 1700.

Una rottura di tale area sancirebbe la rottura del trend rialzista di breve periodo.

Lo stocastico weekly segna ipervenduto, mentre il daily si sta avvicinando a tale area.

 

Rame

La scorsa settimana il rame ha toccato i massimi dal 2011, superando quota 9600$/t. Venerdì c’è stato un rintracciamento con un calo di oltre il 3,6%.

Il trend resta a rialzo, anche se l’indicatore stocastico resta in forte ipercomprato sia su base weekly e daily.

Al ribasso il primo supporto si colloca in area 8805.

 

Gas Naturale TTf

Dopo un rialzo a oltre 25 nel mese di gennaio, il gas naturale ha iniziato un trend ribassista. Attualmente scambia poco sopra quota 15,05. Se venisse infranto tale supporto si aprirebbe la strada per area 12,89.

Lo stocastico segna ipervenduto su base daily, mentre su weekly si sta avvicinando a tale soglia. Possibile un rintracciamento nel breve termine.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.