logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus forex (ita)

La settimana appena passata è stata caratterizzata dalla forza del biglietto verde, risultata tra le migliori valute della settimana, di seguito alle oil currency che hanno beneficiato della risalita delle quotazioni petrolifere. Il rublo ha perfino compensato gli effetti negativi delle nuove sanzioni usa.

A monte dell’apprezzamento del dollaro, vi sono: l’aumento dei rendimenti dei treasury e le parole del governatore della FED Powell. L’allargamento della differenza tra i rendimenti USA-EUR ha spinto l’Eur/Usd sotto 1,19.

Il comprato delle valute dei paesi emergenti ha dimostrato una maggior resistenza rispetto ad analoghe situazioni passate. L’andamento generale è stato però eterogeno. Le valute dell’Est Europa hanno subito deprezzamenti importanti. Rublo e Rupia indiana invece hanno dimostrato ottime performance. Settimana non decisiva per il Real brasiliano che resta in attesa dell’approvazione delle riforme fiscali ed amministrative.

L’Eur/Gbp è tornato sotto quota 0,86, in scia ai progressi sul fronte vaccinale.

 

Eur/usd

La settimana scorsa ha visto confermare i segnali di debolezza sull’eurodollaro.

Il supporto dinamico a 1,1970 è stato così rotto.

Al momento sembra essere in atto una tendenza ribassista con obiettivo 1,1837.

L’oscillatore daily è in ipervenduto, quindi lecito un rimbalzo nelle prossime sedute.

Al rialzo la prima resistenza è a 1,12184, a ribasso se venisse rotta l’area 1,1837 si aprirebbe la strada per una possibile discesa a 1,1660.

Eur/Gbp

Settimana ancora in calo per l’eur/gbp. Il cambio sta provando a spingersi sotto quota 0,8623.

Gli indicatori indicano un fortissimo ipervenduto. Sempre più probabile un rimbalzo nel mese di marzo.

Se al ribasso la settimana si chiudesse sotto 0,8623, si aprirebbe la strada per 0,83.

 

Eur/Yen

L’eur/jpy ha provato a chiudere la settimana sopra quota 129,38, non riuscendoci.

È la terza settimana consecutiva in cui il tentativo fallisce, segnale che il trend rialzista sta perdendo forza.

L’oscillatore settimanale si trova in territorio di ipercomprato.

Al ribasso resta da monitorare area 128.

Eur/Try

Continua la fase rialzista del cambio con la lira turca che sta provando a superare area 9,05.

Al ribasso il primo supporto da monitorare è a 8,45.

Al rialzo il superamento di area 9,05 potrebbe aprire la strada per area 9,24.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.