logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus forex (ita)

La scorsa settimana è stata marcata dall’andamento volatile del dollaro, che nella prima parte della settimana ha beneficiato dell’annuncio del piano infrastrutturale USA, del buon andamento della campagna vaccinale e di buoni dati macro.

Il cambio Eur/Usd è sceso in area 1,17, ai minimi da novembre 2020. Nel fine settimana però il cambio è arrivato in zona 1,1750 beneficiando del clima positivo e della pausa nel rialzo dei tassi USA.

Anche le altre valute rifugio come Yen e Franco svizzero hanno risentito del clima positivo delle borse.

Andamento eterogeneo per il comparto delle valute emergenti. Buona settimana per il Peso cileno che si è apprezzato dopo l’annuncio che il 55% della popolazione ha ormai ricevuto la prima dose del vaccino.

 

 

Euro/Dollaro

Settimana a V per il cambio Eur/Usd che dopo aver toccato i minimi da novembre 2020, ha poi recuperato chiudendo in zona 1,1750.

Al momento il cambio è fissato in un range che va da 1,1750 e 1,1810 e solo una rottura dei due lati potà dare direzione al cambio.

Gli oscillatori segnalano una situazione di ipervenduto.

 

Euro/Sterlina

Quinta settimana consecutiva in calo per il cambio Eur/Gbp che è sceso in zona 0,85.

Da monitorare i supporti a 0,8466 e 0,83.

Al rialzo resta da monitorare area 0,8580. L’ipervenduto segnalato dagli oscillatori fa presagire una pausa nel movimento ribassista.

 

Euro/Yen

La scorsa settimana il cambio Eur/Jpy ha provato a spingersi sopra quota 130, senza però riuscirci.

In caso di rottura della resistenza, si aprirebbe la strada per area 133,12.

I supporti da monitorare al ribasso sono a 128,92 e 129.

L’oscillatore settimanale si trova in territorio di ipercomprato

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.