logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus commodity (ita)

 

Dopo quattro settimane in calo, l’indice Bloomberg Commodity ha chiuso la settimana in positivo dello 0,2%. Driver dei mercati è stato il deprezzamento del dollaro.

Settimana positiva per tutti i settori, ad accezione del comparto energetico -2,9%.

A pesare sul comparto energetico è stata la debolezza del gas e del petrolio, che risentono della debolezza della domanda legata all’aumento dei contagi. Il gas europeo TTF è calato del 1,2%.

Il comparto dei metalli industriali sale del 1,7%. Il comparto ha beneficiato dei buoni dati macro in Cina e Usa. In Cina, tuttavia, le autorità hanno annunciato che intensificheranno i controlli sull’aumento dei prezzi che sta pesando sulle imprese. Sale del 4% il ferro a Singapore, grazie soprattutto alla forte domanda cinese.

Buona settimana per i preziosi +1,1%. Il comparto è stato favorito dalla debolezza del dollaro. L’oro è salito ai massimi da oltre un mese. Buona settimana anche per l’argento +1,1%.

Buona settimana anche per il comparto agricolo +2,4%. Forti rialzi per zucchero e cotone, entrambi oltre il 5%. Buona settimana anche per mais e grano.

 

Brent

La scorsa settimana il Brent ha chiuso sotto il supporto 63,33. in caso questa settimana non ritorni su tale livello è probabile una discesa verso quota 60. Gli indicatori danno segnali contrastanti al momento.

Al ribasso da monitorare il livello a 59. Al rialzo i livelli di resistenza da monitorare sono 65,5 e 67,24.

Oro

La scorsa settimana l’oro ha toccato i massimi da febbraio, tornando a toccare 1743 in chiusura.

La figura che sembra si stia formando è quella del doppio minimo, con obiettivo quota 1837.

Al ribasso da monitorare i supporti a 1702 e 1677. Al momento lo stocastico settimanale si sta stabilizzando uscendo dall’ipervenduto. Il giornaliero invece è entrato in ipercomprato.

Rame

Da alcune settimane il rame è in un trading range compreso tra 8674 e 9000. Il supporto più vicino è quello a 9081, ma il rame sembra non trovare abbastanza forza per superare quota 9000.

La bassa volatilità che sta caratterizzando queste ultime settimane potrebbe interrompersi con la rottura di uno dei due livelli del trading range. In caso di rottura del livello a 8674, il target potrebbe poi essere 8550.

Al rialzo invece l’eventuale superamento di 9081 potrebbe avere quota 9428 come target.

 

Grano (MATIF)

La debolezza dell’ultimo periodo si è interrotta con un rimbalzo sul supporto a 204. La tendenza resta rialzista, poiché sopra ai minimi del 2019. Al rialzo la prima resistenza è collocata a 218.43, la successiva a 223,75. Un superamento di questi livelli darebbe di nuovo forza alla tendenza.

Gli oscillatori al momento danno segnali contrastanti.

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.