logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus forex (ita)

Driver principale della scorsa settimana è stata la debolezza del dollaro a causa del rintracciamento dei tassi governativi USA. Di questa debolezza hanno beneficiato soprattutto le valute emergenti. Vi sono però due eccezioni; rublo e rupia indiana; la prima a causa delle rinnovate tensioni sul fronte ucraino, la seconda dal peggioramento della situazione pandemica e dalla decisone della banca centrale di avviare un secondo QE da mille Miliardi di rupie.

Il cambio Eur/Usd è arrivato sopra 1,19, sia grazie al miglioramento dell’indice PMI sia grazie al peggioramento della bilancia commerciale statunitense, che ha toccato un nuovo record.

Il cambio Eur/Gbp è tornato in area 0,87, in scia ai timori sul vaccino AstraZeneca. Questa settimana invece l’allentamento delle restrizioni sta favorendo la sterlina contro tutte le principali valute.

In evidenza tra le valute emergenti, il Real che ha chiuso la settimana in apprezzamento verso il dollaro.

Resta però penalizzato dalla pesante situazione pandemica e dalle frizioni di politica interna.

 

Eur/Usd

Miglior settimana del 2021 per il cambio eurodollaro che si è portato poco sotto 1,1941.

Al rialzo i livelli successivi da monitorare sono 1,2025 e 1,2184.

Al ribasso il primo supporto è collocato a 1,1756.

Eur/Gbp

La scorsa settimana il cambio Eur/Gbp ha interrotto 5 settimana di ribasso ininterrotto, salendo del 2,09%.

Il cambio è arrivato nei pressi di 0,87. Da monitorare al rialzo vi è la resistenza a 0,8783 e la successiva a 0,8791. Al ribasso are 0,83 sarebbe raggiungibile solo con un ritorno sotto quota 0,8551.

Eur/Jpy

Per la seconda settimana il cambio Eur/Jpy ha chiuso al rialzo arrivando a quota 130,69.

La resistenza successiva da monitorare è a 131,24.

Lo stocastico però in zona di ipercomprato, questo potrebbe significare una pausa del movimento rialzista.

Al ribasso da monitorare i supporti a 129,12 e 128,83.

Eur/Inr

Miglior settimana per il cambio Eur/Inr da oltre un anno.

Il target del movimento sembra quota 90. Da monitorare area 91,94.

Al ribasso da monitorare area 88,60 e 87,80.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.