logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus forex (ita)

La scorsa settimana è stata caratterizzata ancora dalla debolezza generalizzata del dollaro. I tassi usa si confermano ancora il driver principale del mercato valutario.

A beneficiare del calo dei tassi usa sono stati principalmente le valute del comparto emergente.

Ottima settimana per il rand sudafricano che continua ad evidenziare forte correlazione con le quotazioni dei metalli industriali. Sempre debole la rupia indiana penalizzata dalla pessima situazione contagi, arrivati ad un livello record.

Aumenta la volatilità del rublo a causa delle rinnovate tensioni tra Russia e Stati Uniti. In settimana c’è la riunione della banca centrale russa, attese sul rialzo dei tassi.

In Turchia la banca centrale si è riunita la scorsa settimana, con la conferma dei tassi di interesse. Rimosso l’impegno di effettuare misure restrittive in caso di bisogno. Non si esclude nei prossimi mesi un rinnovato deprezzamento della lira turca.

In rialzo il cambio Eur/usd tornato sopra quota 1,20, in scia alla notizia dell’arrivo di ulteriori 100 milioni di dosi Pfizer nel 2021. Il vantaggio della campagna vaccinale USA rispetto a quella europea, si aspetta che si traduca in un vantaggio economico, che dovrebbe riflettersi sul cambio.

 

Eur/usd

Continua il movimento rialzista per l’Eur/Usd che ha superato quota 1,20. Se in settimana chiudesse oltre 1,20, l’obiettivo successivo potrebbe essere quota 1,2184.

L’oscillatore stocastico, tuttavia, è in area di forte ipercomprato, lecito aspettarsi un freno nel movimento rialzista.

Al ribasso il primo supporto da monitorare è a 1,1941.

Eur/Gbp

Settimana neutra per il cambio con la sterlina britannica, che è rimasto nei pressi di 0,87, indebolendosi solo in chiusura.

Al rialzo restano valide le indicazioni della settimana scorsa, con resistenza a 0,8783 e 0,8791.

Al ribasso invece troviamo il supporto da monitorare a 0,8623.

Gli oscillatori danno indicazioni totalmente divergenti.

Eur/Yen

Settimana poco mossa per il cambio euro yen, che è rimasto intorno ad area 130,50.

Restano valide le indicazioni della scorsa settimana. Al rialzo da monitorare le resistenze a 130,69 e 131,24.

Al ribasso vi sono i due supporti a 128,83 e 126,44.

Euro/Rub

Fondamentale la tenuta della resistenza a 92,86 per evitare un ulteriore rialzo. in caso di rottura i livelli successivi si troverebbero a 94,66 e 99,58.

Al ribasso primo supporto a 90.97 e 89,75.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.