logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus forex (ita)

Driver principale della settimana scorsa è stata la debolezza del dollaro pressoché generalizzata.

Il cambio Eur/Usd è salito questa mattina sopra 1,21. A favorire ciò oltre alla rottura di alcuni livelli tecnici, sono stati anche i buoni dati PMI dell’area EURO, che dopo 7 mesi sono tornati a dar segni di espansione.

I buoni dati PMI hanno dato forza alla moneta unica, che si è apprezzata contro la quasi totalità delle principali valute.

A beneficiare del deprezzamento del dollaro son state le valute del comparto emergente, particolarmente il Real, miglior valuta della settimana, la valuta ha beneficiato anche dell’accordo sul budget 2021.

Buona settimana anche per il rublo, che ha beneficiato del discorso di Putin più mite del previsto e della decisione dalla Banca centrale di alzare i tassi oltre le attese.

Pessima settimana per la Lira turca che ha risentito delle nuove tensioni tra Turchia e Stati Uniti, dopo che il Presidente Biden ha riconosciuto ufficialmente il genocidio degli Armeni. A pesare ulteriormente sulla valuta è stata la dichiarazione del presidente Erdogan sull’utilizzo delle riserve in caso di necessità.

Il cambio Eur/Try è cos’ risalito sopra quota 10.

In Canada, sulla scia del miglioramento, la Banca Centrale ha annunciato l’inizio della riduzione degli acquisti settimanali, che saranno ridotti da 4 Mld a 3Mld. Dopo un iniziale apprezzamento il dollaro canadese, la valuta si è deprezzata pressoché generalmente.

 

Eur/Usd

Sembra confermata la rottura della trendline ribassista sui minimi. Adesso un eventuale rottura della trendline ribassista che passa dai massimi potrebbe portare il cambio a 1,2184.

Lo stocastico giornaliero, tuttavia, è in forte ipercomprato.

Al ribasso il primo supporto da monitorare è quello a 1,1941.

Eur/Gbp

Settimana tendenzialmente al rialzo per eur/gbp, anche se non riesce a mantenersi stabile sopra quota 0,87.

Gli oscillatori in lieve contrasto segnalano che sul breve potrebbe esserci qualche presa di profitto.

La prima fascia di resistenza resta a 0,8783 e successivamente a 0,8791.

Al ribasso il primo supporto è a 0,8623.

Eur/Yen

Settimana di apparente calma per il cambio che è rimasto stabile sopra quota 130.

Sembra che la tendenza sia in consolidamento. Importante che nei prossimi giorni regga la trendline rialzista che passa a 129.5. una sua rottura potrebbe almeno nel breve portare a un’inversione della tendenza.

Al rialzo solo la rottura della resistenza a 132,24 potrebbe ridare forza al movimento rialzista.

Eur/Try

Settimana al rialzo con le quotazioni salite sopra quota 10,30.

La tendenza è al rialzo, ma dagli oscillatori provengono segnali di possibili pause nel breve.

Il primo supporto è collocato a 9,78 e successivamente a 9,42.

Al rialzo la prima resistenza è quella a 10,50.

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.