logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus forex (ita)

Dollaro principale protagonista della scorsa settimana. Per tutta la settimana è stato caratterizzato da un elevata volatilità, chiudendo in calo quasi generalizzato. Il cambio Eur/Usd è arrivato a 1,2245 dopo dati macro deludenti. È tornato a scendere solo a fine settimana dopo buoni dati PMI USA e in scia al minute Fed. Il membro della Fed Harker ha affermato che si dovrebbe tornare a parlare di riduzione del tapering.

Buona settimana per la Sterlina che si è apprezzata quasi generalmente. Il cambio Eur/Gbp ha chiuso però quasi invariato. A dettare la buona performance della Sterlina son stati i buoni dati macro che segnalano la ripresa dopo le riaperture.

Pessima settimana per il peso cileno su cui ha pesato la sconfitta del partito di governo che non ha ottenuto nemmeno un terzo dei voti per poter controllare i lavori per la convenzione costituzionale. Male anche il Real, penalizzato dalle vendite sulle materie prime.

Tra le migliori valute della settimana vi sono il rand sudafricano, dopo all’annuncio da parte della Bc di possibili rialzi dei tassi e lo Zloty polacco, su cui vi son timori di rialzi dei tassi dopo i dati sui salari, ai massimi dal 2008 e i prezzi della produzione ai massimi dal 2012.

 

Euro/Dollaro

Tiepida settimana per il cambio Eur/Usd che ha toccato nuovi massimi da gennaio.

Il rintracciamento di fine settimana però ha portato il cambio sotto la resistenza a 1,2184.

Quest’ultima resistenza andrà posta sotto osservazione.

Al rialzo le resistenze da monitorare son quelle a 1,2285 e 1,2330.

Al ribasso il supporto a 1,2096 resta da monitorare. A 1,1940 passa il canale rialzista iniziato a marzo 2020.

In caso di rottura si aprirebbe la strada per 1,1738.

Euro/Sterlina

Settimana di consolidamento intorno a 0,86 per Eur/Gbp. Le indicazioni restano le stesse della settimana passata. Al ribasso solo la rottura del supporto a 0,8560, imprimerebbe al cambio la forza al ribasso per un ulteriore discesa. Al rialzo resta da monitorare la resistenza a 0,87.

Euro/Yen

Dopo aver toccato nuovi massimi dal 2018, si è interrotta dopo 4 settimane la forza rialzista sul cambio Eur/Jpy. A contenere la forza al rialzo è stata la resistenza a 133,12.

Gli oscillatori son tutti in ipercomprato.

La tendenza generale resta al rialzo. solo una rottura del supporto a 130 prime e poi a 128,83, potrebbe invertire la tendenza.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.