logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus commodity (ita)

Buona settimana l’indice Bloomberg commodity che ha chiuso in rialzo del 0,8%.

Miglior settore della settimana è stato il settore energetico trainato dal rialzo del gas naturale USA.

Il settore energetico ha guadagnato il 3,3%. Il gas naturale USA ha chiuso in rialzo del 7,2%, in scia a problemi di produzione degli impianti nel Golfo del Messico a causa dell’uragano IDA.

Analogo rialzo per il gas naturale europeo TTF. Ha infatti toccato nuovi massimi in scia ai timori sull’offerta con l’arrivo della stagione invernale.

Chiusura in rialzo anche per il Brent, che ha beneficiato della decisione dell’OPEC+ di aumentare la produzione di 400.000b/g. la prossima riunione è fissata per il 4 ottobre.

Oggi apertura in calo per il greggio che ha risentito della decisione saudita di scontare 1,3$ per barile ai clienti asiatici.

Secondo miglior settore della settimana è stato quello dei metalli industriali. L’alluminio ha toccato nuovi massimi dal 2011, dopo l’esortazione cinese ai suoi governi locali di non offrire più prezzi agevolati sull’energia ai produttori. Aumentano così i timori per un calo dell’offerta.

Il rialzo prosegue anche questa mattina dopo nuove tensioni in Guinea che potrebbero incidere sulla produzione di bauxite.

Male il comparto agricolo -2,2%. Mais -5,4%, soia -2,4%. A incidere su questo comparto è stato anche il blocco del porto di New Orleans in seguito all’uragano IDA.

 

BRENT

Settimana di consolidamento per il brent che ha chiuso in prossimità della trendline ribassista a 74.

Solo una rottura della trendline ribassista potrebbe imprimere maggior forza al movimento rialzista.

L’oscillatore daily segna però ancora ipercomprato.

Al ribasso i primi supporti si trovano a 67,83 e 64,60.

RAME

Settimana di consolidamento anche per il rame. Dopo aver rotto la resistenza a 9415, il rame ha chiuso in quell’area senza riuscire a spingersi oltre.

Seconda settimana consecutiva in cui il rame non è riuscito a riportarsi sopra la trendline rialzista rotta a metà agosto.

Al ribasso i livelli da monitorare sono a 8813/8893. Al rialzo invece il primo livello si colloca a 9620.

 

ALLUMINIO

Nuovi massimi dal 2011 per l’alluminio, arrivato sopra quota 2700.

Il trend resta impostato al rialzo, anche se si avvisano i primi segnali di eccesso.

Entrambi gli oscillatori sono in zona di ipercomprato.

Al rialzo, prima resistenza da monitorare è il massimo 2011 a quota 2792.

Al ribasso il primo supporto da monitorare è a quota 2615.

 

No Comments
Leave a Comment: