logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus commodity (ita)

Dopo tre settimane al ribasso, la settimana scorsa l’indice Bloomberg Commodity ha chiuso in rialzo del 0,1%. L’andamento generale è stato piuttosto positivo, ad eccezione di quello energetico che ha chiuso con un -5%.

Decisivo per il settore energetico il crollo del Gas Naturale Usa in calo del 13,3%, la Russia ha confermato le maggiori forniture all’Europa, ridimensionamento i timori sulle scorte globali.

Inoltre, in USA il clima favorevole sta mitigando la domanda insieme ad una maggiore produzione.

Male petrolio e derivati. Continuano le pressioni del congresso USA sul Presidente Biden per vendere parte delle riserve strategiche.

Metalli industriali non ferrosi +3,3%. Secondo indiscrezioni le autorità cinesi potrebbero le misure restrittive sul comparto immobiliare. Alluminio +5,8%, ferro -3,4%, pesa il calo della produzione cinese.

Metalli preziosi +3,5%. Tornato a salire l’oro, in vista di inflazione e stagflazione. In rialzo anche argento, palladio e platino.

Comparto agricolo +4,1%. Caffè arabico +7,5% ai massimi da 7 anni. Grano +6,3%, dopo revisione al ribasso delle scorte globali e domanda globale in aumento.

 

Brent

Senza significativi movimenti, è rimasto poco invariato rispetto alla settimana precedente.

I supporti da monitorare restano 80.20 e 78,25.

Probabile un test dei supporti sopracitati, vista la divergenza negativa sull’oscillatore weekly ancora presente.

Da ricordare che finché i prezzi saranno sopra il supporto a 73,85, il trend sarà considerato al rialzo.

Oro

La scorsa settimana l’oro ha rotto al rialzo la trendline ribassista partita dai massimi 2020.

Entrambi gli oscillatori sono in ipercomprato, ma al momento non risultano presenti divergenze.

I livelli di resistenza da monitorare sono a 1872 seguiti da 1919 e 1963.

Per confermare il segnale di forza le quotazioni devono restare sopra la trendline ribassista partita nel 2020, che questa settimana passa 1830.

Rame

Tornato ai massimi da fine ottobre. Da monitorare la resistenza a 9814 perché il suo superamento sarebbe un segnale di forza con possibile obiettivo 10242.

Lo stocastico daily è uscito dall’ipervenduto.

I supporti da monitorare restano a 9300 e 8992.

No Comments
Leave a Comment: