logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

#forexbreakfast focus forex (ita)

La scorsa settimana il dollaro ha continuato il suo apprezzamento, a cui si è contrapposta la debolezza dell’euro, in scia ai timori sulla pandemia e alle dichiarazioni accomodanti dei membri BCE.

Il cambio Eur/usd è arrivato a 1,1250 per poi stabilizzarsi a 1,1280.

Ottima settimana per la sterlina, in seguito ai dati sull’inflazione e i dati sul mercato del lavoro.

Aumentano così le aspettative per un rialzo dei tassi da parte della BoE.

Pessima settimana per la Lira turca, il cui cambio con l’euro ha perso oltre il 10%.

A pesare è stata la decisione della Banca Centrale Turca che ha abbassato i tassi di 100pb.

Male anche il rand sudafricano. Anche se la BC ha alzato i tassi, il suo piano di normalizzazione della politica monetaria non ha soddisfatto i mercati.

Buona settimana per lo Yuan, dopo il summit Xi-Biden, in cui i due leader hanno dimostrato un atteggiamento costruttivo.

 

Eur/Usd

Si minimi da luglio 2020, ha registrato la peggiore settimana da oltre 5 mesi.

Rimane fondamentale la tenuta del supporto a 1,1241 per evitare ulteriori cali con obiettivo 1,10.

Gli oscillatori segnano un forte ipervenduto.

Al rialzo da monitorare area 1,1455.

Eur/Gbp

Sceso sotto quota 0,84, ha fatto registrate la peggiore settimana da marzo 2020.

Se la rottura venisse confermata questa settimana, si aprirebbe la strada per il supporto a 0,8282 (minimi 2020).

Anche qua gli oscillatori sono entrambi in ipervenduto.

Eur/Try

Nuovi massimi storici per il cambio Eur/Try salito di oltre il 10%.

Entrambi gli oscillatori sono in forte ipercomprato.

Solo una discesa sotto quota 11,86 potrebbe placare le spinte rialziste.

No Comments
Leave a Comment: